Oltre cento persone sono state arrestate durante le manifestazioni anti-Putin in Russia

Share

Più di 250 persone sono state arrestate oggi durante le manifestazioni organizzate in una ottantina di città da sostenitori di Alexeï Navalny, l'oppositore russo al momento in carcere.

La manifestazioni in tutta la Russia sono scoppiate contro il presidente Vladimir Putin, nel giorno del suo 65esimo compleanno e a cinque mesi dalle presidenziali del prossimo 18 marzo, in cui l'attuale inquilino del Cremlino si candiderà per il suo quarto mandato non consecutivo.

Questo non significa però che non ci siano stati fermi: secondo l'ong Ovd-Info, prima dell'inizio, in serata, della protesta di San Pietroburgo, i fermati erano 139 in 25 città diverse. Gli agenti in assetto antisommossa hanno usato il pugno duro soprattutto nella città sulla Neva, dove secondo la testata online Fontanka.ru hanno trascinato nelle loro camionette oltre 100 dimostranti che sfilavano da Marsovo Pole (Campo di Marte) verso piazza dell'Insurrezione.

Secondo i media, gli arresti sono avvenuti dopo che un gruppo di manifestanti ha cercato di superare i cordoni della polizia.

Bleus : Et s'il manquait juste… Benzema ?
Donc quand tu es footballeur et que tu aimes ça, tu as besoin de jouer. C'est finalement Yohan Cabaye qui était arrivée dans la capitale.

Nella capitale, circa mille persone hanno sfidato la pioggia e si sono radunate sotto la statua del grande poeta Aleksandr Pushkin, nel cuore della capitale, urlando "Putin, vai via!" e "Libertà per la Russia".

"Vorrei delle elezioni oneste, senza brogli, e con qualcuno che possa davvero opporsi a Putin", ci spiega una ragazza di 16 anni scesa in piazza a Mosca con degli amici. L'oppositore non era presente alle manifestazioni perché è finito dietro le sbarre per l'ennesima volta: si è beccato una condanna a 20 giorni di carcere amministrativo per aver incitato i suoi sostenitori a scendere in piazza a San Pietroburgo.

A Mosca, insomma, la polizia avrebbe ricevuto l'ordine di non rovinare il compleanno a Vladimir Putin.

Berlusconi intanto ha fatto il suo regalo all'amico russo.

Share