Donna uccisa a coltellate, il marito è in fuga

Share

Omicidio nella tarda serata di ieri, 9 ottobre, in un'abitazione di via Montebruno, in centro ad Asti. Ma l'operaio si è presentato poco dopo spontaneamente a una caserma dei carabinieri. I vicini di casa hanno raccontato che poco prima di quelle urla atroci i due stavano litigando furiosamente per motivi ancora ignoti.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri, che sono stati avvertiti dai vicini di casa della coppia, allarmati dalle urla che hanno sentito poco prima. Inizialmente, i carabinieri aveva anche diramato un avviso di ricerca nei confronti dell'uomo, in quanto si pensava ad un possibile tentativo di fuga. Da chiarire ancora il movente dell'insano gesto. È stato lui ad accoltellarla a morte in preda a un raptus di follia, al termine di un litigio.

Mamma e figlio scomparsi nel bosco: mistero
La zona di San Donnino sarebbe quella dove è stato registrata l'ultima presenza dei due. L'auto non poteva essere scorta facilmente da chi percorre la strada statale.

Si è costituito il marito della marocchina uccisa a coltellate la scorsa notte nella sua abitazione di Asti.

L'uomo, che come detto aveva provato ad allontanarsi dopo aver commesso l'omicidio, non aveva precedenti penali e viveva in Italia da diversi anni.

Share