Cosenza: 16enne si decapita con la motosega, orrore a Francavilla Marittima

Share

Muore dissanguato e in pochi minuti e comunque prima che sul posto arrivassero i sanitari del 118 di Trebisacce perché il diabolico attrezzo gli ha reciso di netto la vena aorta. La storia, che ne ha dell'incredibile e dell'assurdo, arriva da Francavilla Marittima in provincia di Cosenza.

Un ragazzo di 16 anni ha perso la vita in maniera orribile e assurda a Francavilla Marittima, nel Cosentino, quasi decapitandosi mentre maneggiava una motosega.

La sua intraprendenza gli ha però giocato un brutto scherzo.

Una tragedia immane accaduta nel garage di casa del 16enne, Antonello Santagada morto a seguito di un terribile incidente domestico.

Sul luogo dell'incidente si sono recati anche i carabinieri di Francavilla per i rilievi e la ricostruzione di quanto accaduto. Infatti, la procura della Repubblica di Castrovillari (CS) non ha disposto nessuna autopsia sul corpo del giovane.

Ilva, dopo l'altolà di Calenda replica Mittal: E' sfida a lungo Termine
Non molleremo di un millimetro sulle nostre posizioni a tutela dei lavoratori e di tutta la provincia di Taranto . Che ne pensa? " Dico di sì - risponde Landini -".

Sul posto dell'incidente è accorso anche il sindaco di Francavilla Marittima che, in quel momento, stava svolgendo il suo turno in guardia medica.

L'imprudenza del giovane o forse la poca manualità con un macchinario di questo tipo ha fatto sì che la situazione gli sfuggisse di mano e che la potenza della motosega gli recidesse la carotide.

Sgomento all'interno della comunitá per la morte del sedicenne, studente dell'Istituto tecnico commerciale e per geometri "Filangieri" di Trebisacce.

Una vera e propria tragedia, domestica e familiare.

Share