Allegri: "Più facile essere belli che vincere"

Share

JUVENTUS, ALLEGRI- Massimiliano Allegri, intervistato dai colleghi di "TuttoSport", ha analizzato la crescita di alcuni giocatori, analizzando attuali pregi e difetti. Discorso analogo anche per Federico Bernardeschi, che si trova più a suo agio quando si tratta di difendere, ma con maggior libertà di esibire la sua classe potrebbe fare il salto di qualità tanto atteso. Abbiamo giocato quattro partite con Bentancur, che è molto bravo ma è un ragazzino del '97. In tre stagioni, il tecnico livornese ha vinto 3 scudetti, 3 coppe italia, 1 supercoppa italiana ed è arrivato incredibilmente due volte in finale di Champions League. Adesso sta meglio fisicamente, ha lavorato nella sosta, ma non è ancora al cento per cento.

La Juve fa gli scongiuri e spera che gli esami strumentali ai quali si sottoporrà il croato nelle prossime ore escludano l'ipotesi di un lunghissimo stop, perché l'attaccante è ritenuto indispensabile da Allegri. Serve pazienza, ma è normale che si sentano tra i favoriti" - ammette l'ex tecnico rossonero, che poi prosegue con la sua di crescita - "Io sono stato allenato da Galeone per 7-8 anni, uno dei migliori sia sul campo che nella gestione degli giocatori. Per lui poco spazio da fine agosto ad oggi, ma la stagione è lunga e servirà l'apporto di tutti. Deve giocare più in verticale. "Mentalmente è più avanti di altri, di Bernardeschi ad esempio".

Attentato a Marsiglia, arrestato a Ferrara un fratello del killer
E' accusato di partecipazione ad associazione terroristica e complicità. Anis Hannachi è stato arrestato nella giornata di ieri a Ferrara .

"Al momento no - replica secco -. Quest'anno ho cambi anche davanti". In una big invece se ne fai due bene e due male contano di più quelle fatte male. Gli azzurri di Sarri sono i contendenti numero 1 al titolo che da 6 anni è di proprietà della Juventus. "Invece siamo ripartiti. La stessa cosa l'anno scorso con le partenze di Pogba e Morata". La società ha svolto un lavoro importante.

Share