Nobel per la Chimica: vincono Dubochet, Frank e Henderson

Share

Le motivazioni Il loro metodo, ha spiegato la Royal Swedish Academy of Sciences "ha portato la biochimica in una nuova era".

Il Nobel per la Chimica 2017 è stato assegnato congiuntamente allo svizzero Jacques Dubochet, all'americano Joachim Frank e al britannico Richard Henderson, tre specialisti di criomicroscopia elettronica. Domani sarà annunciato il Nobel per la Letteratura e venerdì sarà la volta dell'ambito premio per la Pace. "Sono particelle molto energetiche che colpiscono i campioni".

Cristiano Malgioglio fidanzato: "Ho una storia che dura da quasi 12 anni"
I concorrenti stanno facendo molto discutere, infiammando giornalmente il web che diventa scenario di accese polemiche. Signorini si è dibattuto in un monologo di 15 minuti contro l'omofobia e la De Lellis ha detto la sua sulla questione.

Come funziona il microscopio che crea immagini in 3D. "Così riusciamo a vedere come son costituite queste macromolecole, alla base del funzionamento della cellula, con dettaglio vicino alla risoluzione atomica" prosegue l'accademico.

"Un'immagine è uno strumento di comprensione". In seguito si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha insegnato Biochimica e Biofisica molecolare nella Columbia University di New York. Nato nel 1945 a Edimburgo, si è laureato nel 1969 nell'università di Cambridge University e ha continuato a lavorare a Cambridge nel Laboratorio di Biologia molecolare del Medical Research Council (Mrc).

Share