Napoli. Violentano sedicenne sugli scogli di Marechiaro: tre fermati

Share

Una violenza sessuale di gruppo ai danni di una studentessa di 16 anni, avvenuta sugli scogli a Marechiaro lo scorso maggio.

Le indagini sono partite in quella sera di maggio dalle prime dichiarazioni della ragazza, portata in ospedale dai genitori dopo aver subito la violenza. La ragazza aveva confessato di essere stata palpeggiata e poi stuprata.

Sciopero generale in Catalogna: in trecentomila scendono in piazza
In un albergo, stando a immagini diffuse da Tv3, gli agenti spagnoli hanno risposto dall'interno con cori da stadio "Espana", "Espana!".

I militari hanno condotto le attività sotto la direzione e il costante confronto con la procura per i minorenni di Napoli.

La ricostruzione dell'accaduto e l'individuazione dei giovani, effettuata dai carabinieri con complesse attività di indagine, è stata efficace in quanto ha consentito l'acquisizione anche di elementi di riscontro all'ipotesi iniziale fornita dalla giovane vittima nonché di delineare il ruolo di ciascuno dei componenti del gruppo. E, ora, per i tre minorenni ritenuti coinvolti nella vicenda, sono state eseguite altrettante misure cautelari dai carabinieri della compagnia di Bagnoli.

Share