TERNANA-BRESCIA 1-1, pari con poche emozioni nella ripresa

Share

Il Brescia inizia meglio e va vicino al gol con l'ex Furlan: la sua conclusione viene deviata sul palo dal portiere dei rossoverdi. La gara si è ripresa dal 19' il minuto nel quale era stata interrotta la sfida la prima volta a causa del violento acquazzone che si era abbattuto su Terni. Al 38′ è la Ternana a passare in vantaggio con un bolide di Montalto su un calcio di punizione dal limite da lui stesso procuratosi. Al 72′ Somma perde una brutta palla con la Ternana che riparte velocemente col pallone che arriva a Montalto che però cerca un dribbling di troppo perdendo il tempo della conclusione, entrambe le squadre sembrano essere maggiormente preoccupate di subire goal piuttosto che pensare a segnare. Nella ripresa succede molto poco con le due squadre che alla fine si accontentano del pareggio. Al 43′ le rondinelle pareggiano: il più attivo degli ospiti, Furlan, crossa dalla sinistra, Bisoli svetta di testa e colpisce il palo ma la palla gli ritorna tra i piedi e ribadisce in rete l'1-1.

Con l'entusiasmo, come si diceva nelle prime giornate, che la concretezza per la capitalizzazione della manovra quanto mai necessaria per la precaria classifica. In precedenza un tiro velleitario da lontano di Abadoro e successivamente un colpo di testa fuori bersaglio di Dall'0glio per il Brescia.

Napoli, bimbo sindrome di down rifiutato da 7 coppie
Tutte l'hanno rifiutata, nessuna di queste coppie si è sentita "all'altezza" di crescere una bambina con sindrome di down. Anzi, già da qualche tempo aveva inoltrato una richiesta per accudire un bambino disabile "senza porre alcuna condizione".

A nulla sono serviti i tentativi finali della squadra rossoverde se non hai in campo un giocatore di categoria, che sappia prendere le redini dell'incontro.

Ternana (4-3-1-2): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Ferretti (45′ Favalli); Varone, Paolucci, Defendi; Tiscione (62′ Tremolada); Montalto, Albadoro (80′ Carretta). Angoli 4-4. Recupero 1′ e 4′.

Share