Milik, altro infortunio al legamento crociato, domani sarà operato

Share

Negli ultimi tempi, altri giocatori della Serie A, come Christian Maggio, Mattia Perin, e Luca Paganini si sono trovati in una situazione simile a Milik. Dover ripartire ancora da zero è un colpo difficile da digerire per un atleta, questa forse per Milik sarà la sfida più impegnativa - lo sguardo perso al momento dell'infortunio, che il polacco ha subito capito sarebbe stato grave, parla più di mille parole. Si valuta l'ipotesi Inglese, che sembra la più probabile. A venir meno sarà piuttosto l'alternativa, il modo di cercare di rendere più pesante la squadra in attacco negli ultimi minuti quando le cose sono da mettere a posto. Secondo il tecnico partenopeo, l'infortunio di Milik potrebbe attribuirsi anche alle condizioni del terreno. Sarri coglie l'occasione per rispolverare una polemica a lui cara: quella sul calendario troppo fitto di impegni tra club e Nazionali nonché la questione della manutenzione pessima di molti campi da calcio nostrani. Per il Napoli si ripresenta la grana attaccante: Dries Mertens è l'unico nueve presente in rosa, ma il belga non può assolutamente disputare tutte le partite delle tre competizioni fino a gennaio. "Un'attività che fattura sui 2 miliardi di euro l'anno non può avere uno strumento di lavoro non all'altezza".

Serie A, le pagelle di Roma-Udinese 3-1
Al quarto d'ora Dzeko , liberato sempre bene dai suoi compagni, scarica una violenta girata, ma Bizzarri riesce a respingere. Dopo pochi secondi c'è subito lavoro per Alisson , che si allunga sul diagonale del centrocampista ceco Jakub Jankto .

Napoli, Sarri sfata il luogo comune sul turnover? Siamo tutti lì per lui. Gli esami purtroppo hanno confermato quel che si temeva. "Vuol dire che cambiamo, ma il luogo comune continua a dire che Sarri non cambia". Ho visto che la porta era aperta, mi sono girato ed ho tirato. L'ex genoano però non riesce ad ambientarsi, Mertens ne approfitta e neanche il rientro di Milik gli toglie spazio, come evidenziato dai numeri: 20 partite da titolare per Mertens, 3 per Pavoletti e 2 per Milik, che in campionato non parte mai dal 1'. "Ounas è un potenziale, ma deve inserirsi al meglio negli schemi".

Share