Influenza in arrivo, gli esperti: "Questʼanno sarà mediamente cattiva"

Share

Anche se dalle anagrafi non si può conoscere il motivo dei decessi, l'Istituto superiore di sanità era convinto che quelli inattesi abbiano in gran parte avuto a che fare con l'influenza, anche perché i gli incrementi e le diminuzioni delle morti rispetto a quelle attese seguono la curva di incidenza della malattia stagionale: "Il virus A/H3N2 è stato particolarmente virulento e di contro abbiamo avuto una bassa copertura vaccinale negli anziani", dichiaravano dall'Istituto superiore di sanità.

Con l'arrivo delle prime piogge e il conseguente abbassamento delle temperature, qualcuno si è già beccato il primo malanno di stagione. "Per questo molti italiani rimangono sorpresi da questa sorta di influenza anticipata, ma è un fenomeno anch'esso stagionale e prevedibile". Ci si dovrebbe avvicinare alle cifre dello scorso anno, quando i malati furono 5.421.000. Per il resto il vaccino anti-influenzale avrà la stessa composizione di quello del 2016-2017, con i ceppi H3N2 e B. Secondo Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università degli Studi di Milano, "quella che ci aspetta dovrebbe essere una stagione influenzale di media intensità, con non meno di 5 milioni di casi".

Il trucchetto dei finti poveri: percepivano l'assegno sociale, ma risiedevano all'estero
Scoperti dalla Guardia di Finanza di Roma 370 casi di persone che percepivano assegni sociali ma erano residenti all'estero . Il beneficio, di circa 450 euro al mese per 13 mensilità, spetta solo a chi è indigente e risiede in Italia.

Sulla base delle raccomandazioni dell'Oms e dell'Agenzia europea dei farmaci - scrive Tgcom - è stata inserita una variante nuova del virus AH1N1, detta "Michigan". Riducendosi questa barriera protettiva si agevola l'infezione virale. I diversi virus, 262 tipi, sono già in circolo e migliaia di persone sono già allettate con sintomi più o meno simili e dolori più e meno forti. Dati che fanno sperare, ma che non sono sufficienti a far cessare l'allarme. Proprio lo scorso anno gli over 65 sono stati colpiti quasi nel 50% dei casi, e a questa età il 10% del totale va incontro a complicanze.

Share