WhatsApp è stato nuovamente bloccato in Cina dal governo locale

Share

Cina dice no a WhatsApp.

Negli ultimissimi mesi l'applicazione di messaggistica più famosa del mondo aveva subito diverse interruzioni di servizio in Cina, poi vi era stato il blocco degli allegati di Whatsapp ora anche i messaggi di testo sono stati completamente bloccati, è quanto dichiara Nadim Kobeissi, della Symbolic Software, società di ricerca a Parigi che controlla anche la censura digitale in Cina.

Roma, baci ed effusioni davanti al centro islamico: giovane coppia aggredita all'Esquilino
Sono in corso accertamenti dei carabinieri per chiarire se appartenga ad ambienti radicalizzati , ma al momento sembrerebbe di no. L'uomo li ha aggrediti ed è stato fermato con l'accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale .

Un'altra doccia fredda per Facebook, che dopo vedersi bloccato il social network nel 2009 ora perde anche la sua app di messaggistica istantanea WhatsApp. Un tentativo del genere fu già fatto nel 2015 ma non vide mai la luce, questa volta invece il test è già in fase avanzata: stanno già circolando in rete le segnalazioni di alcuni utenti che avrebbero già ricevuto la nuova funzionalità. Adesso, tuttavia, le cose potrebbero cambiare.

Per il momento la funzione appena descritta è accessibile solo ad una ristretta cerchia di utenti, impostando la lingua danese. Presto le due app potrebbero essere "collegate" in modo da offrire un'integrazione maggiore e più veloce.

Share