Terranuova. Clara Sannini uccide il marito Enzo Canacci poi tenta il suicidio

Share

Il tragico fatto è avvenuto nel paese in provincia di Arezzo, dove la coppia abitava con la figlia 25enne.

La chiamata al 118 arriva in serata, intorno alle 22,30: è la figlia di Enzo Canacci, che è entrata in casa e lo ha trovato già riverso in terra.

Una donna ha ucciso il marito colpendolo alla testa con un matterello al culmine di una lite.

Serie A, Lazio riprende corsa: tris a Verona, doppietta Immobile
La partita si fa in discesa per la Lazio che amministra il vantaggio sino al triplice fischio che sancisce la vittoria. Non c'è neanche bisogno dell'intervento del Var.

Inutili i tentativi di rianimazione che gli operatori del 118 le hanno fornito al telefono: per suo padre non c'è stato nulla da fare.

A pochi metri di distanza, in soggiorno, c'era la moglie Clara Sannini: ha confessato.

La donna, Clara Sannini, 58 anni, ha poi tentato il suicidio ingerendo dei farmaci ed è ora ricoverata all'ospedale valdarnese della Gruccia, soccorsa dai sanitari arrivati sul luogo del delitto. 62 anni, per anni presidente dell'Avis, Canacci era un personaggio molto conosciuto a Terranuova e la sua morte ha squarciato il lunedì di festa del Perdono. Secondo una prima ricostruzione, la donna ha colpito il marito alle spalle con violenza con il mattarello preso in cucina e il marito è crollato a terra, con la testa fracassata. L'unica cosa certa è la morte violenta di un uomo in un giorno che per Terranuova doveva essere solo di festa.Giorno che si è trasformato in tragedia.

Share