Atac, in sciopero manutentori delle obliteratrici

Share

I cittadini della Capitale dovranno infatti fare i conti con il primo grande sciopero dal rientro delle vacanze e con lo stop alla circolazione dei mezzi di Atac per la giornata.

"Considerato il perdurare dell'intenzione di Saima e Sigma di procedere ai licenziamenti e cessare le attività per Atac dal prossimo 1 ottobre, l'assemblea odierna dei lavoratori ha dichiarato lo sciopero di tutte le attività a partire dal turno delle ore 6 di domani mattina sino alla scadenza dell'appalto". A indire la protesta, con diverse modalità, il sindacato Usb (la protesta coinvolgerà anche Roma Servizi per la Mobilità), i Confederali e la Faisa Cisal.

Lo sciopero, indetto dall'Usb che durerà 24 ore, interesserà bus, tram, metropolitane, le linee periferiche del comune di Roma, oltre alle ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

Wanda Icardi: "Alzare la clausola? Ha rinnovato pochi mesi fa, stiamo bene..."
Una dichiarazione molto importante quella fatta da Wanda Nara , che apre tutti i presupposti per un lungo futuro a Milano da parte di Mauro Icardi .

Lo sciopero potrà comportare la mancata effettuazione dei servizi compresi nelle fasce dalle ore 00:00 alle ore 05:30, dalle ore 8:30 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 24:00. Possibili stop anche, nella notte tra giovedì 28 e venerdì 29 settembre, sulle linee bus notturne (da N1 a N28 e linea 913). Uno sciopero dei mezzi che potrebbe paralizzare Roma, dal momento che l'adesione alla protesta si preannuncia massiccia e potrebbe lasciare a piedi molti passeggeri.

Solo un questi orari sarà garantito il servizio minimo, ciò vuol dire che gli autobus non saranno regolari e frequenti, ma che comunque si avranno i mezzi per spostarsi, anche se pochi.

Per l'Unione sindacale di base "l'immobilismo della giunta e l'assenza di coraggio sta pesando come un macigno sulla testa della categoria, l'unica che andrebbe garantita perché porta avanti la baracca" continua la nota.

Share