Roma, Di Francesco allontana negatività e sprona Dzeko. Florenzi dal 1'

Share

Garcia e Spalletti sono usciti logorati dalle pressioni di un ambiente forse troppo ingerente e invadente: ora sulla graticola c'è Eusebio Di Francesco. Come al solito dipende da dove si guarda, e da chi. "Giocheremo una partita di grande attenzione per la voglia di rivalsa del Verona - ha aggiunto - ma anche noi abbiamo voglia di rivincita".

Infine Florenzi ha ironizzato sulle voci legate ad una presunta lite con Totti, voci emerse nei giorni scorsi e prontamente smentite dalla Roma: "Non ci parlo più purtroppo, ci ho litigato!" ha detto scherzando il numero 24, proseguendo poi: "Sarà molto importante e lo è già, un capitano anche fuori dal campo".

Si infatti non mi piace parlare di alternative con i miei giocatori. È stato uno schock per me.

Belen Rodriguez vuole altri due figli da Iannone?
Qualche giorno dopo ho incontrato di nuovo Jeremias ed è nato un bel rapporto: è un ragazzo vero e buono. "Mi avrai chiesto centinaia di volte di pubblicare questa foto".

CALCIO Due smentite sono un pò troppe. "Dopo la partita con l'Atletico ci sono tanti testimoni e tutti hanno visto che uscivo dalla stanza del mister, ho abbracciato tutti, ho fatto i complimenti a Manolas per quel salvataggio sulla linea incredibile, ho abbracciato a lungo Alisson, autore di tantissime parate, ho fatto i complimenti a tutti i calciatori, ho fatto lo stesso con Di Francesco e Monchi -sottolinea Pallotta-".

Verona, Benevento e Udinese sono le tre avversarie che in ordine la Roma dovrà affrontare per riprendere il cammino in campionato dopo la controversa battuta d'arresto con l'Inter e cercare di restare attaccata a quel treno che le permetterebbe di giocarsi fino alla fine le possibilità di partecipare alla nuova edizione della Champions. Direi di no! Quindi che cosa vi torna in tasca?

Io non voglio crearmi un alibi. "Lui è un grande esperto di vittorie, magari quando lo vedo gli chiederò un consiglio", la replica 'piccante' del tecnico. Scherzo (ride ndr). Era una battuta. Quasi sicuramente basso. Con l'Atletico era meno opportuno farlo giocare, in questa partita d'attacco mi servono giocatori come lui con determinate caratteristiche. Da difensore deve crescere sotto l'aspetto della fase difensiva.

Share