Nainggolan e doppio Dzeko nel diluvio dell'Olimpico: 3-0 della Roma sul Verona

Share

La Roma batte il Verona per 3-0 sotto il diluvio nel terzo anticipo della quarta giornata di campionato. Nel Verona di Pecchia fa rumore l'assenza di Pazzini, il cui rapporto col tecnico non appare idialliaco. Il Verona resta anche in inferiorità numerica per l'espulsione di Samuel Souprayen - difensore francese allontanato per somma di ammonizioni - la squadra di Di Francesco potrebbe dilagare ma Ünder, Džeko ed El Shaarawy non riescono a realizzare il 4-0. Dzeko ha voglia di spacccare la porta, si vede, e in pochi minuti spreca due ghiotte occasioni davanti la porta dei gialloblu.

La Roma colpisce anche un palo con Cengiz Ünder, giovane talento turco schierato titolare, ma al 22' passa. Dzeko dopo essersi accentrato dalla fascia destra all'altezza della trequarti avversaria, serve un preciso sinistro rasoterra per El Shaarawy che, nei pressi dell'intersezione sinistra della lunetta con il limite dell'area di rigore avversaria, innesca, con piatto destro filtrante di prima intenzione Nainggolan. Io sono qui per facilitare i giocatori. E se l'avversario non è di certo il più probante (1 punto in quattro partite, 11 gol presi e 1 solo fatto per l'Hellas), per una sera poco importa. Nicolas rischia invece al 50', su punizione di Kolarov: bel sinistro del serbo, di poco alto sulla traversa.

SBK: paura per Sykes, cade e la Kawasaki va in fiamme
E a questo punto, Jonathan Rea vede ancora più vicina la conquista del titolo mondiale 2017 , il terzo per lui in SuperBike .

Per il Verona di Pecchia c'è ancora tanto da fare: la squadra non gira né in avanti né dietro ma a destare le maggiori preoccupazione è la mancanza di cattiveria agonistica del gruppo, che ha accettato senza reagire la supremazia romana.

Fin dalle prima battute è un monologo della formazione di Eusebio Di Francesco, che sfiora il gol prima con Lorenzo Pellegrini e poi due volte con Džeko: il bosniaco dopo aver saltato anche Nícolas incespica sul palloe, poi il portiere brasiliano degli Scaligeri gli chiude lo specchio in uscita. La Roma gestisce bene nel finale e porta a casa un 3-0 importante per il morale.

Share