Torino, Mihajlovic in conferenza: "Dobbiamo essere aggressivi. Ci serve un clima caldo"

Share

Quella contro la Sampdoria è sempre una partita dal sapore speciale per Mihajlovic.

Si prosegue con una presentazione in vista della partita di domani: "La Sampdoria ha venduto molto ma ha dei buoni giocatori, un allenatore molto preparato, dei giocatori da centrocampo in su che ti possono mettere difficoltà". Comunque se loro hanno quattro centrocampisti a rombo, noi li abbiamo in linea, quando gli esterni si abbassano, più Ljajic. "Ho sempre giocato come terzino o ala a sinistra ma anche a destra, non fa differenza". "Gli auguro tutto il bene del mondo e sono loro tifoso". Poi cè Quagliarella, che è sempre temibile: "spero domani non faccia il suo solito gol dellex, ha qualità e sa essere decisivo". So che ha le spalle larghe: lui deve continuare a giocare con la stessa generosità e cattiveria di sempre.

Fiorentina-Bologna in diretta tv: dove e come vederla
Il 5-0 di Verona è ancora negli occhi di tutti, ma di adagiarsi sullo "Squadra che vince non si cambia" non se ne parla. Chiusura con un pensiero al dramma di Livorno: "Un'amichevole benefica tra la Fiorentina e la squadra amaranto?"

"La mentalità e il fatto che difendiamo con tutta la squadra". In settimana in ogni caso si è allenato bene e conto che torni presto quello dell'anno scorso.

EUROPA E. FANTASIA - Sul finire del face to face con la stampa, il mister ha voluto fare una precisazione: "Settimana scorsa ho detto che questa squadra è allestita per andare in Europa e che se non dovesse riuscirci sarebbe solo per colpa mia". L'Atalanta l'anno scorso ha fatto 17 punti più di noi, la Lazio 14 ed il Milan 10. I numeri dicono questo. Mi hanno detto che voleva crossare, li aspettavo quei cross anche prima, quando giocava nel Torino. Però non abbiamo incontrato squadre più forti di noi: la Samp, che è anche più riposata, sarà un bel banco di prova per noi. Quindi io non nego che dobbiamo andare in Europa, ma al contempo non è certo facile. "Penso che possiamo farcela". Ora è il momento di lavorare e di stare zitti, poi più avanti faremo i conti. "Noi dobbiamo scalare la classifica senza volare troppo con la fantasia".

Share