SBK: paura per Sykes, cade e la Kawasaki va in fiamme

Share

Bandiera rossa a Portimao: durante la terza sessione di prove libere del Gp del Portogallo di World Sbk, la direzione gara è stata costretta a fermare i piloti a causa di uno spaventoso incidente. Il serbatoio della moto, infatti, per la violenza dell'urto si è spaccato e ha provocato un incendio che per poco non ha coinvolto Sykes, che non è stato avviluppato dalle fiamme per pura casualità. Non hanno preso parte al turno Tom Sykes, che si è infortunato il mignolo sinistro in una tremenda caduta nelle fp3 e salterà il fine settimana, e Leon Camier che ha avuto un problema con il motore della sua MV Agusta. Il pilota Kawasaki ha perso il controllo della sua moto in prossimità della curva 9, venendo letteralmente disarcionato dal veicolo che nel frattempo si è prodotto in diverse evoluzioni aeree al pari della figura di Sykes.

Tom Sykes, che probabilmente subirà un piccolo intervento all'arto, non sarà in grado di partecipare al programma odierno che prevede la Superpole seguita da Gara-1, poche speranze di vederlo in pista domani in Gara-2.

Lazio, Luis Alberto: "Grande vittoria con il Vitesse, siamo una squadra forte!"
Su Luis Alberto , rivelazione del campionato e della Lazio di Inzaghi: " Nani e Felipe spero rientrino presto, come Wallace ". Tra Roma e Arnhem, prima destinazione europea dei biancocelesti, ci sono circa 1557 chilometri di distanza.

E a questo punto, Jonathan Rea vede ancora più vicina la conquista del titolo mondiale 2017, il terzo per lui in SuperBike.

Giornata non molto positiva per le Ducati con Marco Melandri (1'42 " 439) che partirà dalla seconda fila con il quinto tempo mentre Chaz Davies (1'43 " 071) è nono.

Share