Milan, Montella: "Serve reagire. Non siamo quelli dell'Olimpico"

Share

Debutto positivo per il Milan in Europa League: i rossoneri battono in trasferta l'Austria Vienna per 5-1 grazie alla tripletta di Andrè Silva e alle reti di Calhanoglu e Suso. Per quanto riguarda l'Europa League e le ambizioni del Milan, "torniamo a casa, per cui e' una competizione che va rispettata e onorata facendo il massimo". Conosco bene i nostri avversari, sono squadre sottovalutate.

Bonaventura? "E' un calciatore generoso, abile e imprevedibile nell'1 contro 1, sta crescendo di condizione e anche per lui vale il discorso che devono pensare nel breve e non nel lungo termine. E' una buona media però, sicuramente da secondo posto". "Non possono giocare sempre gli stessi quindi va gestito". "Credo che sia una partita molto difficile da giocare a livello difensivo, dovremo essere molto bravi in questo".

- Le caratteristiche della rosa: "Sono convinto di avere giocatori che mi diano più possibilità tattiche".

Nuova sfida per Google: il 4 ottobre arriva il Pixel 2
Secondo queste Google Pixel 2 e 2 XL avranno il processore octa core Qualcomm Snapdragon 835 , non l'836 perchè c'è stato un ritardo nella sua produzione.

- Le prime dichiarazioni di Montella, ripartendo dalla Lazio: "È una brutta sconfitta che va accantonata". L'obiettivo è riscattare la pesante sconfitta rimediata in campionato con la Lazio.

- Si torna da Montella, domanda su Kalinic: "Sta crescendo di condizione, è uno altruista ma che sa attaccare la profondità". Al momento, comunque, l'unica cosa certa è che comunque si giochi, con il 4-3-3 o se con il 3-5-2, Suso continua ad essere un pilastro inamovibile dei rossoneri anche per questa stagione. Come esterno sinistro invece giocherà Antonelli, visto che Rodriguez è stato lasciato a casa ("Ha fatto due partite in Nazionale, quel ruolo è molto dispendioso, abbiamo 3 partite in pochi giorni e poi ho Antonelli in quella posizione") ma il tecnico rossonero non si aspetta una passeggiata: "Milan favorito nel gruppo?" E' determinante, salta l'uomo, ha guizzo. "Io non dò nulla per scontato, sono partite da vincere".

Share