Migranti: Mattarella, su campi profughi Libia vigili comunità internazionale (2)

Share

"Dobbiamo assicurare dei canali legali di ingresso e un governo ordinato del fenomeno migratorio". La differenza demografica tra Europa e Africa è eloquente.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il primo ministro maltese Joseph Muscat
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella con il primo ministro maltese Joseph Muscat

Non possiamo consegnare le chiavi dell'ingresso in Europa ai trafficanti di esseri umani. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita di Stato a Malta, al termine dell'incontro con l'omologa maltese Marie Louise Coleiro Preca. "Stiamo cercando di farlo ma nessun Paese lo può fare in modo stabile e permanente", ha aggiunto. L'Italia, aggiunge il capo dello Stato, è molto impegnata a stabilizzare la Libia, a rendere dignitosa ed accettabile la situazione nei campi profughi di quel Paese e su questo sollecita l'intervento dell'Unione europea.

Giudice congela Regionarie M5S. "Cancelleri non è candidato". E lui: "Vado avanti"
Senza quella firma il candidato era stato automaticamente escluso dalla lista e per di più raggiunto da procedimento disciplinare. Leggo sui giornali di ipotesi conciliative che non hanno alcuna concretezza: non c'è stata alcuna trattativa.

Share