Inzaghi esalta la Lazio: "Vittoria che aiuta l'autostima, Immobile leader"

Share

La Lazio ridimensiona il Milan all'Olimpico con un sonoro 4-1 nella terza giornata del campionato di Serie A 2017/2018 e Simone Inzaghi non può che far i complimenti ai suoi ragazzi: "Siamo stati bravi, abbiamo fatto una partita di sacrificio - ha dichiarato a Sky Calcio Show - ma lo si vedeva negli ultimi giorni, quando si vociferava del rinvio ero dispiaciuto, sapevo avremmo fatto una grande gara". La dirigenza bianconera starebbe seguendo da vicino i progressi dell'allenatore laziale tanto da farne il candidato numero uno per l'eventuale sostituzione di Massimiliano Allegri (il tecnico livornese non è in bilico ma non resterà in eterno sulla panchina bianconera e per questo la Juve sta seguendo diversi allenatori, soprattutto Simone Inzaghi). Inzaghi ha fatto capire di essere molto legato all'argentino: "Del Milan non prenderei nessuno, mi sarei solo tenuto Biglia perché con Leiva avrei avuto due top player nello stesso ruolo".

L'esultanza sotto la curva al gol di Murgia che ha regalato la Supercoppa; l'abbraccio travolgente a Milinkovic dopo il gol-partita al Chievo; i quattro gol al Milan re del mercato. Siamo agli inizi, ma aver vinto in questo modo con il Milan fa ben sperare.

La Lazio è partita con il freno a mano tirato: un pareggio deludente in casa contro la Spal e una vittoria in casa del Chievo Verona allo scadere. "Possiamo compiere delle imprese come battere Juventus e Milan, sulla carta sono più forti ma il campo ha dimostrato diversamente". E allora perché non sognare la Champions?

Serie B, risultati e classifica 4ª giornata: Pari Venezia, vince il Cesena
Nessuna delle due formazione che si sfideranno questa sera ha precedenti in serie B con l'arbitro di Giovinazzo. Continua, così, l'imbattibilità della squadra di Inzaghi , che, dopo quattro partite, non ha ancora subito gol.

"Mi sono sentito con Pippo - ha aggiunto Inzaghi -".

Al fianco di Ciro Immobile non ci sarà nemmeno Nani.

Share