Inter, Spalletti: "Crotone? Non dobbiamo essere presuntuosi"

Share

"Borja e Vecino li volevano un po' tutti".

L'uomo che ha infilato 3 vittorie nelle prime tre partite di campionato e, di sicuro, non vorrà mancare l'appuntamento con un poker che proietterebbe nel migliore dei modi l'Inter in Europa. Lavoro differenziato per Romero rientrato dal Venezuela (verrà presentato alla stampa domani) e Tonev.

Lo ha detto il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, alla vigilia dell'anticipo di campionato sul campo del Crotone. "Sono sempre fiducioso, in camera mia c'è sempre il sole e voglio andare avanti così". Spalletti è ancora una volta più sincero che mai: "No, non sono curioso e non me l'aspetto (ride)".

Crotone-Inter probabili formazioni: in questo articolo andremo a scoprire i possibili schieramenti della sfida tra calabresi e meneghini, che si giocherà domani alle ore 15 presso lo Stadio Scida.

Omicidio Noemi, il papà: 17enne protegge il padre, lui il vero assassino
Il ragazzo ha rischiato il linciaggio quando è uscito dalla caserma dei carabinieri , nella notte, per essere portato in cella. Potrebbe essere questo, dunque, almeno stando a una prima ricostruzione, la molla che gli avrebbe fatto perdere la testa.

L'Inter deve vincere, per Spalletti ancora una chanche per rimanere in vetta alla classifica ed oggi pomeriggio questa possibilità non può sfuggire: c'è un vittoria da raggiungere. Il nostro calcio si sta livellando e non appiattendo rispetto a quello europeo.

Conferme anche per Joao Mario (favorito su Brozovic) e Dalbert, che completerà la linea difensiva insieme a Miranda, Skriniar e D'Ambrosio. "È dalla ricerca della gloria personale che vengono fuori i più grandi rimorsi di squadra". Sono calciatori impossibili e di grandissima qualità. Ovviamente il campionato italiano è totalmente diverso da quello da cui provengo, è molto più rapido - continua il venezuelano - ma sono comunque pronto, posso occupare entrambi i ruoli del centrocampo anche se alla fine sarà il mister a decidere, sono a sua completa disposizione e semmai non dovessi giocare aspetterò il mio turno impegnandomi in allenamento giorno dopo giorno. Non la pensiamo così, vedrete che segneranno anche gli altri. "Abbiamo 35 partite e dobbiamo vincerle, non dobbiamo preparare le reazioni a quelle perse". Se accadrà, se perderemo, sarà un evento eccezionale.

"Se lo metti nel Barcellona ci sta, come ci sta in qualsiasi squadra che giochi il pallone". Io sarei per il tempo effettivo e le 5 sostituzioni a partita.

Share