Corea del Nord, Usa minacciano: "C'è opzione militare"

Share

"Profondo dispiacere suscita la nuova violazione delle corrispondenti risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite da parte della Corea del Nord, con il lancio di un missile balistico a medio che ha sorvolato oggi il Giappone, pochi giorni dopo l'adozione della nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite №2375".

Gli Stati Uniti avvertono la Corea del Nord: "C'è un'opzione militare". "Tutte le opzioni sono sul tavolo" per la Corea del Nord, aggiunge Sarah Huckabee Sanders, la portavoce della Casa Bianca, nel corso dell'incontro quotidiano con la stampa, al quale McMaster ha partecipato. R. McMaster, sottolineando che il problema della Corea del Nord non è un "problema fra gli Stati Uniti e la Corea del Nord ma fra il mondo e la Corea del Nord". Si tratta di una nuova sfida da parte di Pyongyang agli Usa e alle altre potenze mondiali che vorrebbero arginare i suoi programmi missilistico e nucleare.

Lecco, bambino di 10 mesi muore nell'asilo aziendale
Il bambino è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in elicottero all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo . Un bambino di soli 10 mesi è morto nel primo pomeriggio di ieri a Casatenovo , in provincia di Lecco.

Un missile, ha chiarito il ministro della Difesa nipponico Itsunori Onodera, lanciato "avendo in mente Guam", territorio statunitense nel mar delle Filippine lontano circa 3.400 chilometri, che il Nord ha minacciato di voler colpire come bersaglio simbolico. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha subito riunito il Consiglio di sicurezza nazionale affermando che Seul ha le capacità di fuoco in grado di distruggere la Corea del Nord "in modo irrecuperabile" chiarendo che, pur coi migliori propositi, il dialogo con Kim Jong-un è "impossibile in questa situazione".

In vista dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite la prossima settimana, che al centro dell'agenda hanno temi come la crisi della Corea del Nord e il terrorismo, è intervenuta l'ambasciatrice Usa all'Onu, Nikki Haley: "Le Nazioni Unite non sono qui solo per parlare ma anche per fare fatti". "Dobbiamo rendere chiaro alla Corea del Nord che se continua così il suo futuro non sarà brillante", ha aggiunto.

Share