Sarri, silenzio stampa? Mi sono adeguato

Share

"È una falsita, il silenzio stampa non l'ho voluto io ma la società io come dipendente mi sono solo adeguato".

Ha letto cosa ha detto Raiola su di lei?

Su Hamsik: "Per me è insostituibile, ha una capacità di giocare tra le linee che non ha nessuno dei nostri centrocampisti".

"E' una supposizione sua ma è l'ultima cosa alla quale sto pensando". "Dobbiamo pensare partita dopo partita". "Vi posso assicurare che faremo tutto il possibile per vincere domani". Ci costringeranno a difendere bassi ma può venire fuori una gara che ci concederà opportunità. "E' una gara difficile, diversa da quella con la Dinamo Kiev".

Calciomercato Juventus, Marotta su Dybala: "Nessuna offerta del Barcellona"
Credo che la squadra sia forte come l'anno scorso, anche di più. Abbiamo sicuramente aumentato la qualità della squadra.

Sul girone e l'importanza della prima gara: "La prima è sempre condizionante per i match successivi in un girone a sei partite".

"Il nostro è un girone difficile". Abbiamo preso il Feyenoord che è la più forte della quarta fascia, poi c'è il City che non ha bisogno di presentazioni.

Infine Sarri giudica le ultime prove del Napoli contro Atalanta e Bologna vinte con un po' di sofferenza: "A me piace comunque giocare bene per 90′ e non per 40 o 50′". Sono tre squadre che aspettano il momento giusto per colpire. Ha giocatori offensivi molto tecnici, attaccano con molti giocatori, i due terzini sono costantemente in attacco. In ogni caso, gli azzurri sono in perfetta forma: "Non abbiamo problemi atletici - ha ribadito l'allenatore - perché nei secondi tempi, come dicono i dati, corriamo più degli avversari e dominiamo la partita". Le squadre che hanno le coppe non possono allenarsi, questo calendario è una follia. Però per questo, spesso, lo slovacco esce dal campo sostituito nella ripresa: "L'unico modo per farlo riposare, e averlo così a disposizione in tutte le partite, è sostituirlo". Sono tre giocatori che possono giocare insieme, vediamo.

Share