" "Montella :" Rientrare in Europa è importante, è la casa del Milan"

Share

I nuovi acquisti: "Credo che questa squadra possa giocare con più moduli". Le critiche? E' tutto abbastanza normale, erano esagerati i complimenti e forse sono esagerate le critiche, ma non ho avuto alcun disturbo. Ripeto, non siamo quelli di domenica scorsa: "le risposte più importante le aspetto sul piano mentale, dobbiamo essere continui". Per lui sarà la seconda partita da titolare in stagione e Alessio si sente pronto: "Sto bene, ci ho messo un po' ma sto recuperando, devo solo giocare per ottenere la forma". Oggi mi è piaciuto lo spirito e la qualità, la squadra ha chiuso la pratica subito in maniera cinica. Inoltre il 4-3-3 dà la possibilità di vedere in campo contemporaneamente Calhanoglu, Bonaventura e Kessie, mentre con un 3-5-2 almeno uno dei tre deve accomodarsi in panchina. Davanti però domani molto probabilmente ci saranno André Silva e Kalinic, alla prima da titolare con il Milan: "Nikola sta crescendo di condizione, è molto altruista, può giocare in coppia con un altro attaccante, può attaccare la profondità". Franck, così come gli altri, non ha reso come nelle prime gare ma ci sta. Abbiamo certi carichi e nelle gambe abbiamo fatto 6 vittorie in 7 gare ufficiali. Ha guizzo. Su Rodriguez: Ha sempre giocato, anche in Nazionale.

Renault sceglie Sainz: lui con Hulkenberg nel 2018
Oltre alla sfida tecnica ci sarà un'autonomia maggiore rispetto alla casa madre Red Bull , ad iniziare dal fronte economico. Honda e Toro Rosso lavoreranno come una squadra sola per avere un futuro di successo assieme.

BONAVENTURA, SUSO E. CALHANOGLU - Al Milan serve un giocatore che, con costanza nell'arco dei 90 minuti, provi ad andare in verticale, crei accelerazioni che costringano le difese a modificare i propri standard e che, soprattutto inneschi le punte lasciate spesso troppo sole in area. Anche l'anno scorso abbiamo fatto la costruzione a 3. Il Milan è quindi pronto a cambiare pelle, così come Suso modificherà la sua posizione in campo, ma resterà comunque ancora un elemento fondamentale della formazione di Montella. Abbiamo fatto malissimo, una brutta figura. Abbiamo fame, io ho fame.

Share