"Non saranno deportati", accordo Trump-democratici su Dreamer

Share

L'intesa, raggiunta nel corso di una cena alla Casa Bianca a base di cibo cinese e torta al cioccolato, è stata annunciata dalla leader democratica alla Camera dei Rappresentanti, Nancy Pelosi, e da quello al Senato, Chuck Schumer.

Il presidente americano Donald Trump ha smentito con un messaggio su Twitter che la notte scorsa sia stato raggiunto un accordo con i democratici per risolvere il nodo dei Dreamer (i giovani immigrati arrivati da bambini negli Stati Uniti con genitori illegali): prima serve un accordo su una "massiccia" sicurezza alla frontiera, ha sostenuto.

Sempre in un Tweet, Trump ha parlato oggi anche del muro al confine con il Messico: "Il muro - ha scritto - che è in fase di costruzione sotto forma di rifacimento di muri e barriere già esistenti si continuerà a costruire".

Lajatico. Andrea Bocelli cade da cavallo: trasportato in ospedale
Sul posto sia l'automedica del 118 sia l'elisoccorso Pegaso 3 che ha poi condotto il tenore in ospedale a Pisa . Secondo le ultime informazioni il cantante è lucido e insieme a lui ci sono la moglie e i parenti più stretti.

In un comunicato, la Casa Bianca ha definito l'incontro 'costruttivo' e espresso il desiderio dell'amministrazione di portare avanti questi colloqui con i leader delle due parti.

E' la seconda volta che Trump bypassa i repubblicani accordandosi direttamente con i democratici. La discussione si è incentrata sul DACA (Deferred Action for Childhood Arrivals): "abbiamo concordato sulla necessità di inquadrare in un testo di legge in tempi rapidi le tutele del DACA e di mettere a punto un pacchetto sicurezza sul confine, escluso il muro, accettabile per le due parti".

Share