Trenitalia, puntualità e regolarità in miglioramento: positivo l'indice di gradimento

Share

E poi Abruzzo (93,7%), Veneto (93,2%), Marche (92,8%), Lazio (92%).

Un dato, quello della soddisfazione del cliente, che Trenitalia punta a migliorare ulteriormente con l'immissione di altri treni nuovi, promettono dall'azienda. I primi otto mesi del 2017 vedono, a Trento, la puntualità reale (arrivo entro i 5 minuti dall'orario previsto) dei treni regionali attestarsi al 94% e l'indice di regolarità (corse effettuate rispetto alle programmate) al 99,6%.

I dati dell'ultima indagine demoscopica, commissionata da Trenitalia a una società esterna, fotografano infatti un gradimento in crescita di 7,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2016 e di 11,6 se raffrontati al 2015. Stabile la percentuale dei treni cancellati, pari allo 0.8%, di cui solo la metà per cause direttamente imputabili a Trenitalia. Anche le avarie che determinano stop tecnici alle corse si sono ridotte a 22,9 ogni milione di km percorsi, riducendo i valori del 2014 (34,3 ogni milione di km). Confrontando l'identico periodo degli anni precedenti la puntualità cresce del 3,6% vs 2014, di 2,7 vs 2015 ed è in linea con quella del 2016 (+0,1%), la puntualità realizzata dall'impresa ferroviaria, quella che recepisce i soli ritardi imputabili a Trenitalia, migliora del 5% rispetto al 2014, del 3,5 vs 2015 e 0,8 vs 2016.

Ingegnere italiano affetto da depressione muore in clinica per i suicidi assititi
La Procura, probabilmente, acquisirà anche le cartelle cliniche relative al caso del professionista affetto da depressione. Al vaglio anche la posizione dell'amico che ha accompagnato l'uomo a Chiasso.

Positive anche le performance per la regolarita' del servizio con una riduzione delle cancellazioni rispetto al 2014 del 38%.

Il bilancio di Trenitalia Regionale Toscana dei primi due quadrimestri del 2017 riguarda un volume complessivo di servizi che assomma a 167.000 corse, per 14,5 milioni di km percorsi complessivamente e 47 milioni di passeggeri trasportati.

I miglioramenti più consistenti rispetto all'anno precedente si sono registrati in Val d'Aosta (+4,8%), Basilicata (+2,1%), Lazio (+1,5%), Bolzano (+1,1%), Liguria (+0,9%), Abruzzo (+0,6%). Rispetto a luglio 2016 molti fattori della permanenza a bordo hanno registrato un miglioramento significativo: pulizia +6,5% (79,8% vs 73,3%), informazioni a bordo +4,8% (84,7% vs 79,9%), permanenza a bordo +2,5% (81% vs 78,5%). Anche la security ha avuto un miglioramento significativo sia rispetto a luglio 2016 con +6,7%.

Share