Padoan: "Ripresa è anche merito nostro"

Share

"Le risorse sono limitate e quindi questo richiede un uso selettivo delle stesse, malgrado la crescita più elevata, malgrado i margini che si è riusciti a conquistare in Europa grazie alla credibilità", ha sottolineato Padoan. "Detto questo vedremo cosa intende fare il governo francese".

Il ministro si è quindi lasciato andare a un paragone calcistico a lui caro, essendo un noto tifoso romanista: "Il Totti del governo è il presidente Gentiloni. Lo vedremo alla fine..." "La ripresa ha sicuramente una forte componente ciclica, non solo in Italia ma anche negli Usa; ma la componente strutturale va crescendo", ha specificato Padoan aggiungendo però che la difficoltà sarà proprio "l'individuare le componenti strutturali nell'immediato".

Udine,Andrea Comand,imprenditore muore e lascia lʼazienda a 5 dipendenti
Mesi fa è cominciato il calvario per l'imprenditore, che si è ammalato di tumore. E loro lo hanno ringraziato pubblicamente con una lettera.

"Per aggredire gli squilibri e ridurli quanto possibile bisogna avere una visione complessiva del Paese".

"Serve una politica globale per la crescita e la globalità basata sulle nuove idee - ha detto ancora il ministro-". Non c'è una bacchetta magica, una singola misura che risolve. Qualcuno dice basta fare così, ma io non ci credo. È ottimista il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan che, nel suo intervento al Forum Ambrosetti di Cernobbio, rassicura sulla ripresa economica del Paese identificandola sia come un fenomeno ciclico che strutturale. "E questi due elementi - ha concluso Padoan - sono nel lavoro che stiamo facendo e completeremo in pochissimi giorni perchè i tempi della legge di bilancio e della nota di aggiornamento al Def sono molto stretti". Dal palco è stato poi rivendicato il duro lavoro dell'attuale legislativa con un accenno alle sfide del prossimo governo che se da una parte "eredita un'economia migliore" dovrà anche "proseguire in avanti".

Share