Siccità, Acea diminuisce pressione acqua in ore notturne a Roma e Fiumicino

Share

A causa della mancanza di piogge, a Roma ed a Fiumicino nei prossimi giorni potrebbe scattare un piano di riduzione della pressione dell'acqua nelle ore notturne. La decisione è stata presa da Acea alla luce della siccità che ha interessato le fonti di approvvigionamento idrico della Capitale.

"Dopo aver appreso che Acea ha programmato una 'riduzione controllata delle pressioni della rete idrica nelle sole ore notturne', che riguarda anche alcune zone del territorio di Fiumicino, ho contattato l'azienda per ulteriori chiarimenti". Ma con il perdurare della siccità i disagi prospettati da Acea sono comunque dietro l'angolo, con i ritorno dei romani dalle ferie la riduzione di pressione potrebbe risultare non più rimandabile. E poi c'è il nodo del lago di Bracciano: "Da Bracciano - spiegano ancora da Acea - la società non può prelevare più di 400 litri al secondo, a seguito dell'ultima ordinanza diramata dalla Regione Lazio a valle della decisione del tribunale delle acque". Allarme quindi soprattutto per chi abita in zone idraulicamente sfavorite e per i piani alti degli edifici; inoltre, nel momento del reintegro del servizio vi potrebbe essere un intorbidimento dell'acqua [VIDEO]. Anzaldi ha infine dichiarato che "vorremmo cioè capire se a fronte dei disagi e dei problemi alla rete messi in conto dalla stessa Acea, ci saranno anche dei vantaggi". Al momento infatti lo scenario, con l'incremento dei consumi a causa del rientro in città dopo le vacanze, si presenta molto serio.

La Regione Lazio stanzierà delle risorse per le imprese di Bracciano che hanno subito danni.

Nuovo logo e nuovo design per YouTube
E grazie ai i feedback positivi ricevuti, siamo davvero contenti di renderlo disponibile a livello mondiale a partire da oggi. Il nuovo logo unisce un'icona e un wordmark di YouTube più essenziali, per un effetto finale più versatile.

"Sono ragionevolmente convinto che l'acqua non mancherà negli ospedali" ha aggiunto Saccani.

La riduzione riguarderà i seguenti quartieri di Roma: Trieste, Villa Ada, Parioli, Salario, Villa Borghese, Nomentano, XX Settembre, Università, Esquilino, San Lorenzo, Celio, Tuscolano Nord, Casilino, Tor Pignattara, Aventino, Zona Archeologica, Appio, Quadraro, Latino, Ostiense, Tuscolano Sud, Centro Direzionale Centocelle, Torre Spaccata, Torre Maura, Torre Angela, Tor Fiscale, Don Bosco, Appio Claudio, Osteria del Curato, Giardinetti, Pignatelli, Quarto Miglio, Spinaceto, Castel Fusano, Infernetto, Palocco, Ostia Antica, Acilia Sud, Acilia Nord, Trionfale, Navigatori, Garbatella, Valco San Paolo, Tormarancia, Foro Italico, Eroi, Prati, Villaggio Olimpico, Flaminio, Della VittoriaLa Storta, Castelluccia, Ottavia, Tomba di Nerone, Tor San Giovanni, Bufalotta, Serpentara, Casal Boccone, S. Maria della Pietà, Acquatraversa, Val Melaina, Tufello, Montesacro, Montesacro Alto, Talenti, Conca d'Oro, San Basilio, Casal dè Pazzi, Sacco Pastore, Eur, Tre Fontane, Villaggio Giuliano, Giustiniana Gianicolense, Aurelio Sud, Villa Pamphili, Centro Giano, Ponte Galeria, Centro Storico, Pietralata, Casal Bruciato, Tor Sapienza, La Rustica, Tiburtino Sud, Ostia Nord, Ostia Sud e tutto il litorale di Ostia, Ciampino, Borghesiana, Morena. I dem criticano l'attività portata avanti dai Cinque Stelle in questo ambito: il consigliere capitolino del Pd e presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Roma, Marco Palumbo, ha dichiarato che "l'acqua sarà razionata nella Capitale".

Fiumicino Isola Sacra, Fiumicino centro e zona aeroportuale, Fregene, Focene, Maccarese, Palidoro, Passoscuro.

Share