Supercoppa italiana, Juventus-Lazio probabili formazioni e live-streaming

Share

Questa sera allo Stadio Olimpico di Roma va in scena la Supercoppa Italiana fra Juventus e Lazio a una settimana dall'inizio della Serie A. Juventus favorita su SNAI ma il fattore campo non è da sottovalutare.

A scaldare la vigilia del match ci ha pensato la Lazio con l'esclusione di Keita Balde, ufficialmente per un problema fisico, ma subito smentita da un tweet dello stesso giocatore. La Lazio non sconfigge la Juve addirittura dalla semifinale di ritorno della coppa nazionale del 29 gennaio 2013 quando Sergio Floccari eliminò i bianconeri nei minuti di recupero. "Dobbiamo sfatare una maledizione che dura ormai da 10 partite in cui tra l'altro non siamo riusciti a fare gol", ha confermato Immobile. Higuain sarà il terminale offensiva, con Mandzukic e Dybala sicuri del posto alle sue spalle, mentre l'ultima maglia se la giocano Douglas Costa e Cuadrado.

(3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Keita, Immobile. La partita si potrà seguire anche in diretta streaming video via internet collegandosi sul sito raiplay.it, gratuito e accessibile a tutti.

Con sette affermazioni, la Juve è la società che si è imposta il maggior numero di volte nella manifestazione, in coabitazione con il Milan (dieci volte finalista). La partita si giocherà all'Olimpico di Roma, e sarà trasmessa in diretta e in chiaro su Rai 1. Vediamo quali sono le probabili formazioni. Lo spagnolo non solo ha preso possesso del centrocampo laziale, ma ha anche impegnato Buffon a pochi minuti dal termine. Dopo quella vittoria la storia dice due finali giocate e due sconfitte, in entrambe le occasioni proprio contro la Juventus. Partiamo dalla difesa: il mister dovrebbe preferire Lichtsteiner e Barzagli a De Sciglio e Benatia, ma sulla retroguardia bianconera rimarranno dei punti interrogativi fino all'ultimo.

Ander Herrera: Man Utd now FAVOURITES for title
We need to pick ourselves up and prepare for the second game of the season against Southampton. We could have scored one goal or whatever, but it wasn't to be.

Le premesse sembrano tutte a favore dei campioni d'Italia, ma in realtà l'euforia iniziale si spegne lasciando spazio ad un equilibrio che a sorpresa si rompe al minuto 31: errore in fase di disimpegno della retroguardia juventina (errore da matita blu di Cuadrado), immediata verticalizzazione di Milinkovic-Savic che mette Immobile a tu per tu con Buffon. In mediana Khedira e Marchisio compongono la cerniera, mentre in avanti il nuovo acquisto Costa comporrà un quartetto da favola con Dybala, Mandzukic e Higuain.

Max Allegri, invece, ha recuperato Cuadrado e Szcszesny.

Cambiano gli uomini, in attacco e in difesa, ma non il modulo in casa Juve: Allegri si affiderà come sempre al suo rodatissimo 4-2-3-1, una garanzia di efficacia in attacco ed equilibrio tra i reparti. In Champions League la Juve ha il record di finali perse (7), ma non è l'unica competizione dove i bianconeri detengono questo "record" ben poco lusinghiero: l'altra competizione indigesta è proprio la Supercoppa Italiana, che la Juve ha perso 5 volte su 12.

Share