Milan, Montella: Kalinic piace, André Silva ha grandi prospettive

Share

Ci siamo confrontati tantissimo fra di noi. Penso che nelle scelte abbia influito per la società anche l'obiettivo della crescita della squadra in futuro.

Non di campo, ma di tutto il resto che riguarda il mondo rossonero parla l'ad Fassone: "Sarà una stagione fuori dall'ordinario, un anno di investimenti che saranno serenamente coperti dal punto di vista finanziario". Siamo fiduciosi. Il Milan è ancora un cantiere aperto ma dobbiamo chiuderlo il prima possibile. "Non parlo di mercato, ma perché non me ne occupo". "Bacca e Lapadula? Ci vengono chiesti da diverse società". Un po' mi dispiace per la Fiorentina, ma in fase di mercato ci sono queste possibilità che un giocatore tramite il suo agente senta qualche squadra. Abbiamo la necessità di sapere delle cose nostre. Nei nuovi c'è grandissima motivazione, ciò che fa la differenza.

Montella ha le idee chiare sul lavoro che c'è da fare ed è pieno di entusiasmo nell'affrontarlo: "E' un progetto che mi riempie di entusiasmo, non ho avuto alcuna difficoltà a rinnovare".

Trump parte per l'Europa: prima in Polonia, poi al G20 di Amburgo
Trump prenderà la parola in una piazza della capitale, per un discorso molto atteso. Un tema su cui lo scontro, in seno al G20, è già dato per assodato.

Sono in tutto 6 i nuovi giocatori acquistati dalla società: Musacchio, Rodriguez, Kessie, Andrè Silva, Borini e il turco. Quindi mi tocca tanto lavoro. "Per arrivare in Champions dobbiamo superare, rispetto allo scorso campionato, squadre come Napoli, Roma, Atalanta, Lazio e poi, forse, l'Inter".

RINNOVO E MODULO - "Il mio rinnovo è stato semplice". Non voglio conoscere il mercato. Oggi non voglio parlare di calciomercato.

"Manca ancora un terzo per completare la rosa". Incontro con la famiglia di Donnarumma? "Sono andato a mangiare con i miei parenti a Castellammare, non c'era nulla di programmato. Comunque abbiamo dei giocatori importanti in quel ruolo, come Montolivo". Allenare il Milan ti dà tante responsabilità, che mi stimolano. Alcuni di loro possono crescere ancora. "Europa League? Il 27 luglio abbiamo la prima partita e i giocatori non saranno al top". Casualità, ci siamo sentiti con il papà di Gigio e mi ha invitato a prendere caffè a casa sua.

Share