Roma, Raggi: "Tema gioco spesso sottovalutato, governo deve fare di più"

Share

I sistemi sanitari stanno creando unità di cura. E' quanto ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi che torna a parlare di gioco patologico. "Noi vogliamo una serie di misure che possano portare ad emarginate il fenomeno con una misura di prevenzione - ha aggiunto la Raggi -".

Milan, altra giornata dedicata ai test: domani inizia ufficialmente il raduno
Mentre mercoledì, sempre a Milanello , come di consueto per i rossoneri, inizierà il raduno vero e proprio. Poi dal 14 la squadra di Montella volerà in Cina per affrontare Bayern e Borussia Dortmund.

"Abbiamo emanato una delibera per la regolamentazione del gioco d'azzardo in un contesto di legge regionale non incisivo: abbiamo aumentato l'elenco dei luoghi sensibili e stabilito la distanza minima da questi di 350 metri all'interno del GRA e 500 all'esterno". Ma non ci fermiamo. Infatti il Comune di Roma afferma che, considerata la mancata emanazione dei decreti attuativi delle disposizioni nazionali in materia di ludopatia, ad oggi non risulterebbero fissate le distanze per le sale da gioco dai luoghi c.d. sensibili e la competenza sul tema spetterebbe esclusivamente allo Stato. Il lavoro fatto con il sottosegretario Baretta per ora non è adeguato. "Il governo deve fare di più, ragionando più sulla prevenzione del problema", ha concluso la Raggi.

Share