Montalto Uffugo: agente penitenziario uccide la moglie e si suicida

Share

Maria Grazia Russo, 48 anni, uccisa stamattina con tre colpi di pistola a Montalto Uffugo dal coniuge, Giovanni Petrasso, 53 anni, agente di polizia penitenziaria nel carcere di Cosenza, accusava il marito di tradirlo. Poco dopo Petrasso si é puntato la pistola d'ordinanza alla tempia ed ha fatto fuoco.

Cosenza - Un omicidio suicidio si è consumato nella mattinata di oggi, mercoledì 28 giugno, a Montalto Scalo, frazione di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. Accorsa in un'altra stanza della casa, dopo aver udito i colpi di pistola, la ragazza avrebbe così rinvenuto il cadavere della madre e il padre con la pistola ancora in mano. La giovane ha visto i corpi senza vita dei genitori riversi sul pavimento e ha chiamato i carabinieri.

NATO chief: US allies to spend $12 billion more this year
Only four of NATO's 27 European members - Greece, Britain, Poland and Estonia - met the spending target in 2016. Only the United States, Britain, Estonia, debt-burden Greece and Poland met NATO's spending targets past year .

Non si conosce, attualmente, il motivo per cui l'agente penitenziario Petrasso abbia deciso di uccidere la moglie e suicidarsi. La coppia ha anche un'altra figlia più grande che vive lontano per ragioni di studio. Tra Petrasso e la moglie, secondo quanto è trapelato dalle indagini dei carabinieri, negli ultimi tempi c'erano litigi abbastanza frequenti per normali problemi di coppia, ma nessuna denuncia per maltrattamenti o per altro. Presenti anche i sanitari del 118 che hanno tentato, invano, di rianimare l'uomo, e il pm di turno Bruno Tridico.

Share