Lavoro occasionale, nuovi voucher in partenza il 10 luglio

Share

Cosa cambia? I nuovi voucher superano i limiti dei vecchi offrendo le giuste tutele?

In ogni caso l'annullamento di troppe prestazioni di lavoro occasionale (da regolamento si hanno tr giorni di tempo dalla data di inizio prevista) farà scattare dei controlli sul committente.

Le nuove regole, formalmente, dovrebbero essere applicabili da domani. Le disposizioni normative sono già note: l'art.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

I nuovi voucher 2017 per famiglie e imprese presentano però molte differenze tra loro che è bene analizzare separatamente per capire come funzionano effettivamente PrestO e il Libretto Famiglia. Il Governo rassicura che sarà vigile il controllo anti-abusi e che con le nuove regole sarà molto più difficile retribuire lavori a carattere continuativo con i voucher per il lavoro occasionale. Nel settore agricolo il minimo è pari alla retribuzione media oraria stabilita dal contratto collettivo per il lavoro subordinato.

PRESTO, PrestO è il nuovo contratto di prestazione occasionale.

Heino Kuhn set to crack nod in Proteas test squad
South Africa's Chris Morris was named man of the match for his decisive four-over spell of two for 18. England had crushed the tourists by nine wickets in the first match of the series in Southampton .

Via libera ai nuovi voucher 2017.

Importante: ricordiamo che è prevista cifra totale per la retribuzione derivante da voucher lavoro 2017, che non può superare il tetto massimo di 7000 euro all'anno per il lavoratore e di 2020 euro per il singolo datore lavoro.

E' vietato il ricorso al contratto di prestazione occasionale per le 1) imprese con oltre 5 lavoratori subordinati a tempo indeterminato; 2) imprese attive in edilizia, escavazione, lavorazione lapidei, estrazione in miniere, cave, torbiere; 3) imprese esecutrici di appalti di opere e servizi.

I nuovi voucher avranno un limite di utilizzo: il lavoratore non potrà guadagnare più di 5000 euro netti all'anno e dallo stesso committente non più di 2500.

Regole specifiche anche per l'attivazione dei nuovi voucher Inps e per il pagamento: il tutto avverrà in modalità telematica sul sito Inps, utilizzando la piattaforma disponibile a partire dal 10 luglio 2017. Il datore di lavoro deve caricare sulla piattaforma la comunicazione (obbligatoria per le imprese), poi il lavoratore potrà confermare online il lavoro. Anche per l'utilizzatore il limite dei buoni è fissato in cinquemila euro. Ora sono a carico del committente la contribuzione pensionistica del 33% alla Gestione separata dell'INPS, la contribuzione assicurativa per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali del 3,5% all'INAIL. Si tratta della risposta dell'esecutivo alla cancellazione con un colpo di spugna dei precedenti voucher, prima ancora di aver introdotto uno strumento alternativo per pagare il lavoro accessorio. Questo impedisce al datore di cambiare i dati o annullare la prestazione in un momento successivo alla comunicazione.

Il pagamento dei nuovi voucher 2017 arriverà al lavoratore direttamente dall'Inps, tramite bonifico o accredito ed entro il 15 del mese successivo allo svolgimento della prestazione.

Share