Crotone: arrestato 29enne iracheno, inneggiava all'Isis

Share

Arrestato un uomo di 29 anni di nazionalità irachena, richiedente asilo, che secondo le indagini della Polizia istigava alcuni ospiti del centro Sprar di Crotone ad affiliarsi all'ISIS e a perpetrare atti violenti con finalità terroristiche.

Durante la sua permanenza nella capitale, particolarmente interessante risulta una conversazione ambientale nella quale il soggetto arrestato, riferisce al suo interlocutore che, mentre passeggiava tra le vie della capitale, le sue fattezze, ovvero la barba lunga e l´aver portato al seguito una busta in plastica, hanno cagionato un particolare allarmismo, tanto che la polizia del luogo, interveniva controllandolo, a suo dire, molte volte, facendo risaltare nella circostanza che proprio quello era l´obiettivo che il prevenuto intendeva perseguire: cioè creare allarme e tensione in questo particolare periodo di ripetuti attacchi terroristici anche individuali.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone.

Doctors say US student freed by North Korea has brain damage
But the video, released Thursday by Otto Warmbier's brother Austin Warmbier, has become incredibly important to his family. Family says Otto Warmbier has been in a coma since March 2016, shortly after being sentenced to 15 years of hard labour.

Le accuse rivolte al cittadino iracheno sono quelle di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione a delinquere: l'uomo è considerato dagli inquirenti persona violenta. Le indagini sono state svolte dalla Digos e coordinate da Nicola Gratteri, della DDA di Catanzaro. Lo rendono noto gli investigatori, sottolineando che "le convinzioni religiose riconducibili all´Islam piu' radicale condivise dall´ H.A.H".

Operazione antiterrorismo della Polizia di Stato di Crotone. L'ISIS si sta sviluppando così, a macchia di leopardo, ovunque. Nel 2012 infine era sbarcato in Italia, sulle coste pugliesi, e aveva fatto richiesta di asilo. Hamir aveva chiesto asilo politico già nel 2008 in Norvegia, nel 2009 in Finlandia e nel 2010 in Germania. Parlando con la sorella, Hussien manifesta la necessità di indossare un velo sopra la testa, in modo da coprire i suoi occhi, ritenendole donne del posto impuree infedeliper il solo fatto di fumare una sigaretta, ovvero passeggiare con altri uomini. Probabilmente prima di tagliar loro la gola.

Share