Italia, duplice omicidio a Mestre, uccisi un uomo e una donna

Share

Le vittime sono l'ex fidanzata russa dell'uomo e il suo attuale compagno. Le sue generalità non sono ancora state rese note dalle forze dell'ordine, che per tutta la mattina hanno compiuto rilievi nell'appartamento dello stabile in via Abruzzo dove è avvenuto il duplice omicidio. Le vittime sono una trentenne russa, Anastasia Shakurova, e Biagio Junior Buonomo.

Infine l'omicida, con la massima tranquillità, ha avvertito la polizia, precisando di aver ammazzato due persone.

Li ha invitati a cena a casa sua, ma quella che doveva essere una serata tranquilla si è trasformata in una tremenda tragedia.

Perale ha fatto bere alla coppia una sostanza narcotizzante, miscelata alle bibite servite a tavola, e poi li ha finiti. Non si esclude appunto la pista passionale.

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Venezia.

Sesso orale in piazza: Il video è virale su WhatsApp
Nello stesso luogo in cui nemmeno un anno fa un 23enne nel tentativo di arrampicarsi sull' obelisco cadde a terra e morì. Una scena assurda davanti agli occhi increduli di tanti che si sono ritrovati davanti agli occhi una scena da film.

Perale, ancora poco conosciuto nel condominio, sarebbe apparso confuso e incerto, un atteggiamento che i suoi legali, gli avvocati Matteo Lazzaro e Nicoletta Bortoluzzi, attribuiscono allo choc di trovarsi coinvolto in una simile vicenda: "Il nostro assistito non aveva mai avuto esperienze con le autorità, e vedersi le manette ai polsi l'ha destabilizzato". "E' molto provato per l'accaduto - spiega -, molto stressato". A chiamare la polizia è stato proprio l'assassino.

Cronaca nera alle porte di Venezia. È quanto emerge dalle prime ammissioni fatte agli investigatori dal duplice omicida.

Un invito a cena e poi il duplice omicidio. Il 50enne avrebbe cercato anche di trascinarlo nel terrazzino della propria abitazione. Sarebbe quindi la gelosia il movente attualmente più accreditato per quanto accaduto.

La svolta nelle indagini è arrivata in breve tempo: il presunto autore del duplice omicidio, attorno alle 3, ha telefonato alla polizia confessando il fatto e si è consegnato alle forze dell'ordine senza opporre resistenza.

Share