Incendio a Londra, è ufficiale: morti Gloria Trevisan e Marco Gottardi

Share

A poco è servito il fatto che Theresa May abbia annunciato che il governo britannico stanzierà un fondo di 5 milioni di sterline per aiutare le persone colpite dall'incendio e che si impegnerà a ricollocare entro tre settimane tutte le persone rimaste senza casa, che dovrebbero rimanere nello stesso quartiere per garantire la continuità scolastica dei bambini, e a fornire assistenza legale gratuita alle vittime durante l'inchiesta.

E' arrivata l'ufficialità della morte di Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due giovani coinvolti a Londra nel rogo della Grenfell Tower.

Sembra che, in quei momenti così drammatici, la mente della ragazza abbia rapidamente selezionato ciò che era veramente importante per lei e per la sua vita futura: superare l'esame di chimica. "Conserverò per sempre il ricordo delle ultime parole che ci ha dedicato".

A Day After Alexandria Shooting, More Questions, Few Answers
Hodgkinson's widow, Suzanne Hodgkinson, said Thursday afternoon that she had "no idea" he was going to carry out the murders. No staff members noticed any "inappropriate or unusual behavior" and no one complained about him, the YMCA said.

Gloria Trevisan, 27enne di Camposampiero, in provincia di Padova, e il suo ragazzo Marco Gottardi, suo coetaneo di San Stino di Livenza, in provincia di Venezia, vivevano nella Grenfell Tower di Londra. A dare la triste notizia è stato l'avvocato della famiglia Trevisan, Maria Cristina Sandrin dicendo: "Chiediamo a questo punto che vengano spenti i microfoni e le telecamere su questa vicenda e che venga rispettato il dolore di queste due famiglie". "Non hanno reagito, non sono venuti a sentire i residenti", grida il manifestante attaccando le autorità. Si erano trasferiti a Londra per lavoro. "Ho sentito la registrazione della telefonata di Gloria alla mamma".

Già ieri i soccorritori avevano confessato di non aver alcuna speranza di trovare altri sopravvissuti: "C'è il rischio che non saremo in grado di identificare tutte le vittime", aveva dichiarato il comandante della polizia Stuart Cundy, esprimendo poi la speranza che il numero finale dei morti "non sia di tre cifre".

Le fiamme hanno devastato la Grenfell Tower, un grattacielo di 24 piani che si trova a Kensington, nella zona Ovest di Londra.

Share