Ius soli: il M5s decide di non decidere

Share

Intanto Giorgia Meloni ha annunciato che "Fratelli d'Italia manifesterà martedì 20 giugno, dalle ore 14.30, davanti al Senato contro la vergognosa proposta di legge sullo 'ius soli', con la quale la sinistra vuole concedere in automatico la cittadinanza agli immigrati e completare il piano di sostituzione etnica avviato con l'apertura dei nostri confini all'immigrazione incontrollata", rivolgendo poi "un appello e un invito ufficiali a Forza Italia e Lega: scendiamo in piazza insieme".

La discussione sullo ius soli degenera e la reazione di due giovani presenti al Senato è piena di sconforto. Non appena il Senato ha dato il via libera all'esame, nell'emiciclo è stata bagarre. Le urla sono state tali da costringere il presidente Pietro Grasso ad espellere il senatore del carroccio Sergio Volpi, riammesso solo qualche istante più tardi. Ma è ancora giallo su ciò che è successo: secondo alcuni esponenti Dem la ministra sarebbe stata "spinta" contro il tavolo e le sedie da alcuni senatori della Lega Nord, "arrivati di corsa con in cartelloni". Poco prima che lei finisse in infermeria, il senatore della Lega Gian Marco Centinaio aveva avuto necessità di una busta con cubetti di ghiaccio da applicare sulla mano dolorante (si sarebbe aggrappato ai banchi del governo e avrebbe resistito alla presa degli assistenti parlamentari). "Il dissenso si esprime con le parole #IusSoli".

Trump hits out over probe on possible obstruction of justice
It's yet another tweet that's unleashed intense media speculation... a presidential post of less than 140 characters. If Trump is found guilty of obstruction of justice, that would likely be grounds for impeachment.

"Indecente la bagarre della Lega e il silenzio complice di M5S mentre incardiniamo lo Ius soli".

Share