Ius soli, Gentiloni: "Fare presto, atto di civiltà". Grillo: "Pastrocchio invotabile"

Share

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, commentando un video sui figli dei migranti, nel corso di un dibattito a Bologna durante la manifestazione Repubblica delle idee. "Abbiamo indicato più volte che la gestione del fenomeno migratorio è questione europea, abbiamo preteso che tutti gli stati facessero la loro parte per l'accoglienza, ma siamo ancora al punto di partenza". Non bisogna lasciare nessuno spazio all'idea che con questa decisione noi sottovalutiamo l'importanza della nostra cultura, della nostra identità. In questo quadro desolante il PD pretende di portare in aula al Senato un disegno di legge contrabbandato per "Ius Soli", cioè il riconoscimento del "diritto di cittadinanza in base al luogo di nascita". "La cittadinanza a questi bambini è un pezzo della nostra sicurezza e per questo che dobbiamo procedere e concedere questo diritto a chi se lo merita in modo così evidente".

Golden State Warriors NBA Championship Victory Parade
The two-time champion signed a four-year, $44 million deal with the Warriors in 2012. He got off his bus and hopped and shouted as he gave high fives to the crowd.

"L'esperienza di questi anni di chi contrasta la radicalizzazione e il terrorismo ci dice che per contenere i pericoli e prosciugare l'acqua attorno ai quali si radicalizzano la strada non è l'esclusione, la contrapposizione, la rottura, la strada dei muri che si alzano, la strada è quella del dialogo e dell'inclusione". Il sindaco Merola è intervenuto con un Tweet: "Approvare lo Ius Soli, un atto di civiltà". Beppe Grillo sul suo blog scrive infatti: "Concedere la cittadinanza italiana significa concedere la cittadinanza europea, quindi un tema così delicato deve essere preceduto da una discussione ed una concertazione con gli stati dell'Unione europea, per avere regole uniformi. E' buon senso. Chi è contrario non è di sinistra, è uno stupido o ci guadagna", ha aggiunto. "Per questi motivi il MoVimento 5 Stelle, coerentemente con quanto già fatto alla Camera, sul tema dello Ius Soli esprimerà voto di astensione". Secondo il leader M5s ci sono altre priorità di cui discutere in Italia: "E' vergognoso tenere il Parlamento in stallo per discutere di provvedimenti senza capo né coda, mentre non si fa nulla per dare una mano alle famiglie italiane che si trovano in grande difficoltà economica: secondo l'Istat sono l'11,9% del totale, ovvero 7 milioni e 209mila persone che nel 2016 si sono trovate nelle condizioni di 'grave deprivazione materiale".

Share