Il comune chiede aiuto al Benevento calcio per ristrutturare il Vigorito

Share

La concessione sarà utile al sodalizio affinché entro martedì sia depositato il documento come uno dei passi propedeutici alla regolare iscrizione del Benevento al torneo di serie A. Intanto, ieri, in città è giunto anche Carlo Longhi, ex arbitro nazionale e internazionale, che attualmente è responsabile per la Figc della Commissione Impianti Sportivi che, per l'appunto, supervisiona quegli stadi deputati ad ospitare i vari campionati, sottolineando esigenze e carenze quando un club passa da una categoria inferiore a quella superiore. La Serie A impone anche alcuni interventi non propriamente strutturali. Essendo lo stadio una proprietà del Comune, dovrebbe essere l'istituzione cittadina a farsi carico dei lavori; tuttavia, essendo il comune in dissesto, lo stesso non può contrarre ulteriori debiti e quindi questa prima strada è da scartare.

Posti a sedere per tutti i settori, ampliamento delle panchine, dell'area ospitalità e della tribuna stampa, parcheggi: sono alcuni dei lavori urgenti che il Benevento e il Comune dovranno realizzare di concerto in vista del prossimo campionato di Serie A per adeguare lo stadio "Ciro Vigorito".

Havana says Trump's policy on Cuba doomed to fail
But I think it's going to be hard for Trump to force change in Cuba or steer more assets to the island's private sector this way. Travel brings people and cultures together, so we are excited about the upcoming cruises to Cuba for our guests.

Questa era la notizia che si era rincorsa solo tre giorni fa su tutti i siti specializzati e le pagine dedicate su Facebook. Io sono disponibile a trovare una forma di collaborazione con le istituzioni cittadine.

Pierpaolo Marino nuovo direttore generale del Benevento per la serie A e Salvatore Di Somma che restava come direttore sportivo, con il primo che avrebbe avuto pieni poteri riguardo i movimenti sul calciomercato grazie alla sua trentennale esperienza. Noi vogliamo che le istituzioni ci siano vicine a prescindere da se i lavori graveranno in maggior parte sulle nostre spalle.

Share