Estate serena a Senigallia con l'operazione 'mare sicuro' della Guardia Costiera

Share

La Guardia Costiera, con "Mare Sicuro 2017", si impegna, infatti, anche ad assicurare la gestione sostenibile della risorsa ittica, il controllo della filiera di commercializzazione del pescato e la tutela del consumatore; è quanto attestato dai risultati conseguiti nell'analogo periodo estivo 2016, con oltre 20.000 controlli in materia.

Si potrà al contempo garantire una mirata azione informativa veicolata, di volta in volta, dai media locali intesa a sensibilizzare turisti e operatori tutti sulle tematiche legate alla sicurezza balneare, con il fine ultimo di accrescere la cultura nautica di bagnanti e fruitori delle nostre coste e del nostro mare.

Riparte l'operazione Mare Sicuro. Al centro, come sempre, la tutela della vita umana in mare, ma anche il controllo di tutte le attività che vengono svolte sul litorale di 84 km che va da Ladispoli a Montalto di Castro.

L'intera operazione "Mare Sicuro 2017" sarà illustrata mercoledì prossimo dal neo comandante della Capitaneria di porto di Gaeta Andrea Vaiardi che in una conferenza stampa sarà affiancato - come da tradizione - dai responsabili delle Guardia Costiera di Ponza, Terracina, Formia, Ventotene, Scauri, San Felice Circeo e Sabaudia.

Tutto questo fa parte di una serie di operazioni della ventiseiesima edizione del progetto "Operazione Mare Sicuro", illustrato oggi, 16 Giugno, presso la capitaneria di Porto di Gela, illustrato dal sotto tenente Edoardo Russo.

New Zealand beats Oracle in America's Cup opener in Bermuda
In the second contest, the victor would earn a one point advantage heading into the America's Cup Match. For a few dramatic minutes, it looked like Spithill was going to salvage a split of Saturday's races.

Un'attenzione particolare, precisa la Guardia costiera, "viene rivolta al rispetto della prescrizioni relative alla fascia di mare prioritariamente destinata alla balneazione e alla distanza minima che le imbarcazioni devono tenere rispetto alle boe che indicano la presenza di subacquei in immersione, con tolleranza zero nei confronti di chi mette in pericolo l'incolumità dei bagnanti".

Dove non arriverà il buon senso di chi frequenta il mare, arriverà la task force messa in campo dalla capitaneria che controllerà circa 90 chilometri di costa, da Andora a Varazze, comprese le aree marine protette delle isole della Gallinara e di Bergeggi, grazie all'impiego di cinque motovedette (una Classe 800, una classe 500 e una classe 600) e quattro gommoni, oltre alle squadre a terra. Anche per l'estate 2017 l'obiettivo è garantire il rispetto dell'Ordinanza di sicurezza balneare numero 71/2015 del 19 maggio 2015 della Capitaneria di porto di Viareggio, ancora in vigore e consultabile sul sito www.guardiacostiera.viareggio al link ordinanze e avvisi.

- il Numero Blu "1530", appositamente predisposto per le emergenze in mare, mediante il quale si fornisce un servizio completamente gratuito, attivo 24 ore su 24 in tutta Italia, per mettere istantaneamente in contatto chiunque si trovi in difficoltà con la Guardia Costiera Italiana.

Anche quest'anno, al fine di evitare la duplicazione dei controlli, sarà distribuito il "bollino blu" - in coordinamento con le altre forze operanti in mare - alle unità da diporto risultate in regola con la documentazione di bordo e il possesso delle dotazioni di sicurezza previste.

Share