Incendio Londra: Times, rivestimento torre vietato negli Usa

Share

È ufficiale: i due ragazzi italiani, coinvolti nell'incendio che ha distrutto la Grenfell Tower a Londra, sono morti: i due, infatti, risultavano dispersi. I vigili del fuoco continuano a cercare resti umani nello scheletro carbonizzato del grattacielo di 24 piani, dove abitavano fino a 600 persone, mentre cresce la rabbia per l'uso di un materiale di rivestimento scadente che avrebbe favorito il propagarsi delle fiamme.I manifestanti hanno invaso il municipio del Royal Borough of Kensington and Chelsea, chiedendo risposte per la tragedia di mercoledì. "Gloria e Marco si erano appena sistemati".

Intanto, la premier britannica Theresa May ha visitato in ospedale a Londra alcuni dei feriti dopo le forti critiche ricevute per non aver incontrato ieri gli inquilini superstiti e la comunità locale a differenza di quanto fatto dal leader laburista Jeremy Corbyn, dal sindaco Sadiq Khan e oggi anche dalla regina e dal principe William.

Il retroscena: Messi poteva andare all'Inter
Tuo figlio è destinato ad essere il più grande nella storia e qui avrete una squadra per aiutarlo ad arrivarci. A spaventarlo, a questo punto solo apparentemente, era la clausola da 150 milioni .

La polizia londinese ritiene che alcuni dei corpi dei dispersi potrebbero non venir mai identificati. C'è il rischio concreto che le vittime dello spaventoso incendio siamo più di 100. 17 i morti certi e decine i feriti, ma altrettante sono le vittime pressoché irriconoscibili a causa dei danni riportati dalle fiamme, nonostante l'ausilio delle impronte dentali e dell'analisi del DNA. Sotto accusa il rivestimento delle pareti esterne installato nell'ambito di una ristrutturazione da 8,7 milioni di sterline terminata lo scorso anno.

Share