Festa della Repubblica, tutto pronto ad Avellino per le celebrazioni

Share

La Prefettura, il Comune e la Provincia di Novara organizzano il 2 giugno la cerimonia per ricordare il settantunesimo anniversario della fondazione della Repubblica.

Le celebrazioni per la Festa della Repubblica sono iniziate ieri giovedì 1° giugno con il tradizionale concerto che il Capo dello Stato ha offerto al corpo diplomatico accreditato in Italia. La nascita della Repubblica italiana passò attraverso un referendum e, per la prima volta, la Nazione sperimentò il suffragio universale: andarono a votare anche le donne. Solennizzare questa giornata, pur con la sobrietà che i tempi richiedono, significa sottolineare che la Repubblica è - ancor prima della veste giuridica che la identifica come una forma dello Stato - il senso della nostra comunità. Accompagnato dai Solisti Aquilani, il noto violoncellista Giovanni Sollima si è esibito in un programma di musica italiana: Vivaldi, Donizetti, Boccherini e una composizione dello stesso Sollima.

Trump Officially Declines Moving Of American Embassy In Tel Aviv To Jerusalem

Domani alle 9.15, il Presidente della Repubblica deporrà una corona d'alloro all'Altare della Patria e alle 10 interverrà alla Rivista Militare ai Fori Imperiali. All'iniziativa interverrà anche il sindaco Marco Locchi. Sempre ieri, sulla Piazza del Quirinale, alle ore 15:00, ha avuto luogo il Cambio della Guardia solenne con lo schieramento e lo sfilamento del Reggimento Corazzieri e della Fanfara del IV Reggimento Carabinieri a cavallo.

Per l'occasione il Palazzo del Governo sarà aperto dalle 10 alle 19.30, per la visita ad una mostra di opere realizzate dagli studenti delle scuole della provincia. Venerdì 2 giugno alle 18.00 nell'Auditorium del Carmine, la Symphonic Wind Band del Conservatorio, diretta dal Maestro Andrea Saba, interpreterà musiche celebrative, iniziando dall'Inno nazionale italiano.

Share